Giordani: Padova mostri la sua grande civiltà

10 Settembre 2020 10:37

Giordani chiede che Padova mostri la sua grande civiltà. Quello che è accaduto ieri in Prato della Valle rappresenta un’offesa alle migliaia di cittadini padovani che hanno sofferto gravemente e stanno soffrendo a causa del coronavirus, rappresenta un’offesa per tutti i medici, gli scienziati, gli operatori sanitari e i volontari che hanno combattuto e continuano a combattere a loro rischio questa tremenda pandemia, rappresenta infine un’offesa per Padova stessa, città di scienza, città che si è mostrata coesa nel difendersi con i comportamenti corretti dei padovani, città dove il buonsenso la fa da padrone e non c’è spazio alcuno per chi, negando le evidenze, mette a rischio, nel concreto, la salute di tutti noi”. Questa la durissima presa di posizione del sindaco di Padova, Sergio Giordani, dopo la manifestazione del movimento 3V avvenuta domenica in Prato della Valle. “Faccio un appello a tutte le padovane e a tutti i padovani: dobbiamo continuare con la linearità e la coerenza dei nostri comportamenti ad essere un esempio di prevenzione e coesione sociale. Negare il virus è una pericolosa follia, combatterlo assieme è, l’unico modo per uscirne più forti. Un grazie alle forze dell’ordine per la professionalità con cui hanno contenuto e gestito questo fenomeno evitando che le cose degenerassero, e un monito a non cercare mai, in nessun modo, di limitare la libertà di stampa con comportamenti non consoni”.

Un grazie alle forze dell’ordine per la professionalità con cui hanno contenuto e gestito questo fenomeno evitando che le cose degenerassero, e un monito a non cercare mai, in nessun modo, di limitare la libertà di stampa con comportamenti non consoni”.

Un grazie alle forze dell’ordine per la professionalità con cui hanno contenuto e gestito questo fenomeno evitando che le cose degenerassero, e un monito a non cercare mai, in nessun modo, di limitare la libertà di stampa con comportamenti non consoni”.

FacebookTwitterLinkedIn